Quanto vi lasciate condizionare dalla prima impressione?

Ci sono meccanismi complessi e inconsapevoli che guidano le nostre relazioni e determinano la nostra prima  impressione,.spingendoci verso l’attrazione o la repulsione nei confronti degli altri.

Quanto è importante per voi la prima impressione?

Rispondete alle seguenti domande senza rifletterci troppo.

Ti presenti a un colloquio di lavoro:

   

Altri Test Psicologici che potrebbero interessarti:

   

Ma in che modo, pur rimanendo fermi e in silenzio, condizioniamo l’impressione che gli altri avranno di noi?

La biologia ha senz’altro un ruolo importante: per esempio i feromoni, sostanze biochimiche emesse dagli organismi viventi per inviare segnali ad altri individui della stessa specie, influenzano in modo impercettibile l’attrazione reciproca, ma ci sono altri particolari da tenere presente sul nostro modo di esprimerci e di ascoltare.

La luce del primo incontro

Quando incontriamo una persona per la prima volta, tendiamo a concentrarci sulle caratteristiche più evidenti e manifeste. Questo fenomeno si chiama “effetto alone” ed è simile a ciò che succede quando vediamo un’immagine sfocata: guardandola, ci concentriamo sui pochi dettagli evidenti, trascurando il resto.

   

Beati i primi o gli ultimi

Chi dice di voler sempre l’ultima parola nelle discussioni non ha tutti i torti. A quanto pare rimangono più impressi in memoria gli stimoli che arrivano all’inizio e alla fine di un discorso.

Lo stesso vale per le immagini che attirano la nostra attenzione: rimane in memoria quello che vediamo all’inizio (si parla spesso di quanto sia importante “il primo impatto” nel presentarsi), ma anche le ultime immagini che vediamo prima che la persona scompaia dal nostro campo visivo.

Quindi, attenzione a come vi ponete all’inizio, ma attenzione anche a congedarvi con stile dai vostri interlocutori.